qualcosa su di me..

La mia foto
Ciao ragazze/i! Benvenuti sul mio blog! Io sono Miriam! Ho frequentato la "Scuola del Fumetto" di Palermo. Nel corso del 2011 ho partecipato al cortometraggio di animazione "I Vespri Siciliani" tramite la Grafimated Cartoon. Mi sono diplomata nel 2012 alla Scuola con un progetto personale di 24 tavole a fumetto, "Irina". Nel 2013 ho lavorato come disegnatrice con un fumetto per ragazzine "Le Ranch", edito da "La Jungle/ Casterman".

domenica 18 agosto 2013

"Prete Pane"

Ho terminato molto , ma molto in ritardo, tre illustrazioni per un concorso Piemme. Non sono riuscita a consegnarle ma in compenso ho imparato , più o meno, le regole per colorare in scala di grigio, cosa che prima scoconoscevo.  Posto qui di seguito le illustrazioni, sperando che vi piacciano. 

Miriam   



martedì 11 giugno 2013

LE RANCH il fumetto!


Ho il piacere di annunciarvi che il 12 Giugno uscirà il fumetto de "LE RANCH" disegnato dal gruppo di lavoro Grafimated Cartoon / Scuola Del Fumetto Palermo: Veronica Di Lorenzo, Miriam Gambino, Livio Cacciatore e Alessandro Buffa edito da Jungle la collana Casterman per bambini!
Guardate le prime pagine in anteprima!






domenica 12 maggio 2013

giovedì 14 marzo 2013

"Tra mito e leggenda"

Posto le tavole che ho fatto per gli esami, anche se sono passati 6 mesi mi sembra di averle fatte tanto tanto tempo prima. Fanno parte di una storiella autoconclusiva di 4 tavole, ma per l'esame alla "Scuola del Fumetto" di Palermo dovevamo svilupparne due scelte dalla commissione e di queste due inchiostrarne una in due giorni, il tempo dedicato all'esame pratico. Vi posto le tavole con i vari passaggi: story, matite e tavola inchiostrata! E grazie a chi ancora visita questo blog abbastanza trascurato!

Storyboard tavola 1

Matita tavola 1


Storyboard tavola 2
Matita tavola 2

China a penna tavola 2
A presto!!

Miriam

sabato 9 febbraio 2013

Di ritorno da Angouleme!

Dai tutto sommato non è che sia andato poi così male.... né benissimo... andò per come doveva andare! Ovviamente io e Veronica siamo partite con l'intenzione di far colloqui alla fiera del fumetto di Angouleme e così è stato infatti! Tre giorni pieni ed estenuanti di file chilometriche che avevano una durata media di 4 - 5 ore l'una. Per poi provare a strappare un qualche colloquio direttamente agli Stand principali. Abbiamo parlato con moltissimi editori e raccolto tutti i consigli e le critiche costruttive che ci hanno fatto i più pazienti di loro. Mi permetto di lamentarmi un pò per l'organizzazione della fiera solo per quanto riguarda i colloqui, proprio perchè sarebbe stata una buona cosa fare una pre selezione, anzi che vedere tutte quelle persone (centinaia) e non solo far perdere tempo a noi, che non ci siamo godute minimamente la fiera, ma anche agli editori stessi. Per il resto abbiamo potuto assaporare quella realtà sul fumetto che ci era stata soltanto raccontata. Il fumetto in francia è una vera e propria forma d'arte rispettata e  valorizzata ed è straordinario vedere tutti, dai più piccoli ai più anziani comprare tanti volumi insieme, come per fare le scorte invernali e non risichiare di rimanerne senza. Straordinario vedere con quale pazienza le persone facevano la fila per una dedica sui loro volumi ed emozionante riconoscere volti noti di fumettisti passarti vicino. E' stato bello dividere questa esperienza oltre che con Veronica, alla quale durante la notte ho dato tante testate, anche con Giulia, Laura, Sergio Algozzinoe il grande Marco Failla; conoscere di persona Micaela e suo marito Andres Mossa e poter parlare come se fossimo "vecchi amici" con i gentili quanto bravi Barbara Canepa e Alessandro Barbucci.  La cosa bella e che non smette mai di sorprendermi di questo mondo è quanto la gente riesca a farti sentire a tuo agio, sia che tu sia un'esordiente o professinista, sia che tu abbia 50 anni o 22, sia che tu li conosca da una vita o da soli 10 minuti... E' un motivo in più che mi rende felice di aver intrapreso questa strada, non demordo nel percorrerla!

Uno dei tanti colloqui che abbiamo fatto l'ho giudico..come dire...sintetico?!